1dm_cr.jpg

Malala e Satyarthi vincono il Nobel per la Pace

Malala Yousafzai, studentessa diciasettenne pakistana e Kailash Satyarthi, attivista indiano per i diritti dei bambini, 60 anni hanno vinto il Nobel per la Pace 2014. Il Comitato Norvegese del Nobel ha dato queste motivazioni per entrambi, “per la loro lotta contro la repressione dei bambini e dei giovani, e a favore del diritto di tutti i bambini all’istruzione”.

Orgoglio del Paese. Malala diventa così a 17 anni, la più giovane vincitrice del Nobel per la pace dalla sua istituzione nel 1901, e Satyarthi, il primo indiano a ricevere il titolo. Il Primo Ministro Pakistano Nawaz Sharif s’è congratulato con Malala definendola “l’orgoglio” del suo paese.

Malala ha dato la sua voce anche per le giovani studentesse nigeriane rapite nel nord del paese, insieme al movimento BBOG –BringBackOurGirls, incontrando il Presidente Nigeriano Goodluck Jonathan, e chiedendo d’intensificare gli sforzi per liberare “le mie sorelle”.

BBA- Bachpan Bachao Andolan. Kailash Satyarthi, ingegnere, ha fondato nel 1980 l’organizzazione Bachpan Bachao Andolan – Save the Childhood Movement con la missione di lottare contro il lavoro minorile e il traffico di essere umani. A oggi, le attività dell’organizzazione ha permesso di liberare circa 80mila bambini dallo sfruttamento.
Entrambi riceveranno una medaglia e $1.4 m a Dicembre nell’occasione della premiazione a Oslo.

11 ottobre 2014