2fc_cr.jpg

Aumentano i rifugiati accolti in Etiopia per la crisi nel Sud Sudan - UNHCR

Con 629.718 rifugiati accolti nel suo territorio alla fine di luglio, l’Etiopia è diventata il più grande paese di accoglienza in Africa, riporta un comunicato dell’Alto Commissariato delle Nazioni Unite per i rifugiati (UNHCR). Di questi, 247mila sono rifugiati sud-sudanesi, 245mila somali e 99mila eritrea.

La causa di questo aumento è dovuta al conflitto in Sud Sudan, iniziato a metà dicembre dello scorso anno, facendo arrivare in Etiopia circa 188mila rifugiati dall’inizio del 2014. La crisi in Sud Sudan, inoltre ha provocato massicci spostamenti all’interno del paese e negli stati confinanti. Soltanto negli ultimi sette mesi, sono arrivati in Etiopia, circa 15mila rifugiati eritrei e più di 3.000 somali.

Il Kenya superato dall’Etiopia in accoglienza è sceso al secondo posto, e ospita 575.334 rifugiati e richiedenti asilo registrati. Il governo etiope e altri partner assistono l’UNHCR nell’offrire protezione e aiuti umanitari in 23 campi profughi e cinque centri di transito sparsi in tutto il suo territorio.

 

23 agosto 2014