3ha_cr.jpg

L'iraniana professoressa Maryam Mirzakhani vince la prestigiosa Medaglia Fields in matematica

 

 

 

Seul, Corea del Sud. La professoressa iraniana Maryam Mirzakhani, 37 anni, docente di matematica all’Università di Stanford negli Stati Uniti ha ricevuto lo scorso 13 agosto a Seul in Corea del Sud, la prestigiosa Medaglia Fields 2014 per il suo lavoro originale nel far comprendere geometrie complesse, particolarmente la simmetria di superfici curve, come si legge dal sito dell’università.

Nobel per la matematica. La Medaglia Fields, ufficialmente conosciuto come “International Medal for Outstanding Discoveries in Mathematics “ è stata istituita nel 1936 dal matematico canadese John Fields e viene assegnata ogni quattro anni a due/quattro ricercatori che abbiano meno di quaranta anni di età con un premio in denaro di 15mila dollari canadesi (circa 10mila euro). Ed è generalmente riconosciuto come il “Premio Nobel per la Matematica “ e la Mirzakhani è la prima donna ad aggiudicarsela.

“Questo è un grande onore. Sarei felice se servirà come incoraggiamento per le giovani scienziate e matematiche”, ha commentato. “Sono sicura che ci saranno tante altre donne a vincere questo tipo di premi nei prossimi anni”.

Maryam Mirzakhani è nata e cresciuta nel suo paese, dove ha frequentato gli studi fino all’università prima di trasferirsi negli Stati Uniti per il dottorato di ricerca all’Università di Harvard. Prima di iniziare a maneggiare i numeri, la Mirzakhani da giovane ha sognato di diventare una scrittrice.

Altri vincitori. Gli altri premiati in occasione del Congresso internazionale dei matematici a Seul sono: Artur Avila, ricercatore brasiliano presso il Centro nazionale di ricerca scientifica della Francia, che ha conseguito il suo dottorato a soli 21 anni; il canadese-americano prof. Manjul Bhargava che insegna all’Università di Princeton e l’austriaco prof. Martin Hairer dell’Università di Warwick in Gran Bretagna.

14 agosto 2014