tasha.jpg

7.1 milioni di americani iscritti all’Obamacare

La riforma sanitaria del Presidente Barack Obama, meglio conosciuta come Obamacare ha raggiunto e superato il traguardo di almeno 7 mln di iscritti entro la prima scadenza del 31 marzo, nonostante le preoccupazioni nelle fase iniziali, dovuto anche a disservizi tecnici circa sei mesi fa, quando la legge è entrata in vigore.


Il Patient Protection and Affordable Care Act, detto anche Affordable Care Act, o più comunemente Obamacare è una legge federale degli Stati Uniti varata il 23 marzo 2010.
L’amministrazione americana ha espresso tutta la sua soddisfazione e ringraziamento agli americani martedi (1/4/2014) con una conferenza stampa del Presidente Obama dal Rose Garden della Casa Bianca. “Per milioni di nostri compatrioti americani, l’assicurazione sanitaria di qualità non era un’opzione fino a quest’anno – forse perché non potevano permetterselo, o perché una condizione pre-esistente li teneva bloccati fuori di un sistema discriminatorio. Questa riforma – ha continuato - è un bene per l’economia e per l’intero paese. E non c’è nessuna buona ragione di tornare indietro”. Anche perché ora “milioni di americani hanno le stesse opportunità”.
Con questo risultato, il Presidente Obama può finalmente tirare un sospiro di sollievo di avere mantenuto una grande promessa della sua campagna elettorale nel 2008, e garantendo maggiore inclusione sociale.
Il numero esatto di iscritti è 7.041 milioni, oltre ai dati in arrivo delle ultimissimi registrazioni in ben quattordici stati. Per ora, California è risultato lo Stato con più iscritti con oltre 1,2 milioni.

2 Aprile 2014