2fc_cr.jpg

Canto della Multietnicità

La multietnicità l’intercultura
non è che quel ponte agognato
meticciando
tra nord e sud
oriente e occidente

tra
il sole del nero
e la neve del bianco

il biondo, il giallo e la rosa
con l’ebano –
capelli lisci, ricci
con le treccine –
gli occhi blu e verdi
con occhi a mandorla
tra
la dolcezza
e il sorriso amaro –
la forza brutta
e la forza della bellezza

 

La multietnicità l’intercultura
non è che il meticciare
la cultura del ricevere
con la cultura del dare –
la frettolosità
con l’aspettarsi –
la cultura dell’io
con la cultura del noi –
la quiete delle campagne
con la rumorosità delle città

 

La multietnicità l’intercultura
non è che il dialogare, la coabitazione –
è prendersi cura
della nostra
dell’altra cultura –
prendersi cura
di noi
dell’altra persona

 

La multietnicità
è far partecipi tutti
della stessa partita –
è far divenire cittadini
nei diritti come nei doveri

 

La multietnicità
è condividere cose
dell’altro mondo
dall’altro mondo

 

La multietnicità l’intercultura
non è cambiare il mondo
bensì il mondo da edificare

 

La multietnicità l’intercultura
non è che
l’ombelico del mondo
all’alba del giorno.

 

Chidi Uzoma - 2007